5 Feriti gravi dopo attacco alla Hbf di Düsseldorf

5 Feriti gravi dopo attacco alla Hbf di Düsseldorf

Un uomo armato di ascia giovedì sera nella stazione centrale di Düsseldorf ha ferito gravemente numerose persone. Due sospettati sono stati arrestati. Ci sono 5 feriti gravi.

Secondo circoli interni alla polizia si sarebbe trattato di ciò che in Germania si chiama Amoklauf, cioè un uomo armato in corsa che ferisce o uccide passanti o obiettivi precisi.


Schermata 2017-03-09 alle 22.59.29


Al momento, sul luogo dell’attacco ci sarebbe un grande dispiegamento di forze di polizia e dei vigili del fuoco. Altrettanto presenti sono le forze di intervento speciali della SEK.

La stazione centrale di Düsseldorf è stata transennata e naturalmente sono stati interrotti tutti i collegamenti. Non ci sono ancora prove del fatto che si sia trattato di un attacco terroristico.


Schermata 2017-03-09 alle 23.06.18


Uno dei sospettati è stato fermato e arrestato pochi minuti dopo l’attacco proprio fuori dall’edificio della stazione centrale.


Schermata 2017-03-09 alle 23.09.25


Una giovane donna, che cercava di prendere la linea S28 al binario 13 direzione Mettmann, racconta di aver visto direttamente l’attacco con l’ascia nei confronti di una bambina di 13 anni, rimasta poi ferita gravemente. Una delle ferite descritte, le ha raccontate come se si trattasse di un colpo con un’ascia sul tronco di un albero.

Sul treno fortunatamente era a disposizione una valigetta di pronto soccorso, subito utilizzata per curare la vittima dell’attacco. Sul treno impazzava il panico, con la gente a terra chiedendo disperatamente aiuto.

La testimone ha anche raccontato di aver visto chiaramente un uomo, d’età intorno ai 30anni, che sembrava giacere morto all’entrata del treno. Poi, fortunatamente, si è capito che l’uomo era ancora in vita e decine di passeggeri sono accorsi a prestargli cure e aiuto.


Schermata 2017-03-09 alle 23.22.29.png


Schermata 2017-03-09 alle 23.24.50.png


 Altri testimoni sono stati in grado di descrivere gli aggressori

Tobias Schneeberger (30 anni), di Ratingen, è stato testimone oculare dei fatti. Ha riferito che al momento dell’attacco si trovava al binario 10 con la sua famiglia (la sua ragazza e 4 bambini), in attesa del treno verso Colonia. Secondo il racconto del testimone, l’aggressore sarebbe prima uscito dal treno, per poi iniziare a correre come un folle su e giù per il corridoio della stazione.

Tobias descrive l’uomo come 30-40enne, con l’aspetto di un tossicodipendente. Sembrava tedesco. La gente correva verso tutte le direzioni urlando, c’erano borse volando dappertutto.

I treni sono stati fatti suonare a lungo e all’unisono, per distrarre gli aggressori, che poi sarebbero corsi dal binario 13 al binario 10.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: