La Corea del Nord fa le prove per un attacco missilistico contro gli USA in Giappone

La Corea del Nord fa le prove per un attacco missilistico contro gli USA in Giappone

Con il lancio missilistico della settimana scorsa, la Corea del Nord si stava allenando per colpire le basi militari degli Stati Uniti in Giappone, informano i media nazionali di Pyongyang martedì, e sembra voler trovare una contromisura per la nuova batteria antimissile statunitense inviata in Corea del Sud, tramite il lancio di un numero indeterminato di missili contemporaneamente.


WireAP_67c9af3d1e084586be6d3dae2eef30cf_12x5_1600


Kim Jong Un ha assistito al lancio dei quattro missili di lunedì, “celebrando con gli occhi le scie dei missili balistici”, come riporta l’agenzia stampa nazionale coreana (KCNA) in una dichiarazione definita dagli analisti “una chiara dichiarazione” dell’intento del Paese di colpire gli oppositori con un’arma nucleare se sotto attacco.


a5a9474f834dc1d8ea96aff02b50c699


“Se gli Stati Uniti o la Corea del Sud dovessero lanciare anche un solo petardo in Corea del Nord, demoliremo l’origine dell’invasione e provocazione con un missile nucleare,” specifica la KCNA nel suo comunicato.

I quattro missili balistici lanciati Lunedì mattina sono stati lanciati dalla divisione d’elite Hwasong “la cui missione è di colpire le basi le forze dell’aggressore imperialista statunitense in Giappone”, riporta la KCNA. Gli Stati Uniti hanno numerose basi militari e circa 54mila soldati in Giappone, rappresentando il legato dell’alleanza per la sicurezza postbellica tra i due Paesi.

Tre dei quattro missili, volando oltre 600 miglia al di fuori del territorio nordcoreano, sono atterrati in mare, all’interno della zona economica esclusiva giapponese, nei pressi della penisola di Oga, sede delle forze di autodifesa giapponesi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: