Il Bomba e le balle a stelle e strisce..

Il Bomba e le balle a stelle e strisce..

Mentre il suo Partito si sta sciogliendo come neve al sole e i suoi dirigenti, divisi tra “lealisti” e “scissionisti”, se le danno di santa ragione,  il Bomba se ne vola in California e se ne sbatte i coglioni dei problemi degli Italiani, dei suoi elettori e delle macerie che ha lasciato nel Paese governato con i “compagni” del PD fino a due mesi fa…

Ha dichiarato: “Non sono venuto in California a fare il fighetto. Sto cercando di ossigenare il cervello, e in quattro e quattr’otto abbiamo messo su questa roba di due giorni e mezzo, incontrando Elon Musk di Tesla, Tim Cook della Apple, il fondatore di Airbnb, Stanford, la comunità italiana” (..esticazzi n.d.r.).

E ancora: “…ho cercato di togliermi dalle polemiche, anche perché non sono più il presidente del Consiglio, e non sono più il segretario del Pd, in attesa del Congresso. Quindi ho deciso di andare un po’ a rinfrescare la mente…” (estigrancazzi n.d.r.).

E ancora, parlando di populismo: “…La risposta al populismo potrebbe stare nella crescita favorita dall’innovazione, a condizione che ci aggiungiamo un pezzo mancato anche nella mia narrazione: come garantire un sistema di protezione a chi si sente tagliato fuori […].Quando viene proposto, ad esempio dai Cinque stelle, il reddito di cittadinanza a tutti, è un messaggio sbagliato perché favorisce il ripiegamento su se stessi. Posso anche non cercare lavoro, tanto ricevo comunque lo stipendio. Invece il messaggio deve essere: mettiti in gioco, provaci. Poi, se non ce la fai, io ti do’ una mano. Non è un reddito di cittadinanza per tutti, ma un paracadute per chi non ce la fa. In cambio fai formazione, lavori. Bisogna dare un messaggio di stimolo, di forza. Il punto è come. L’innovazione va posta davanti ad un paese come l’Italia con questa narrazione positiva”.


c5v2mnjwaaa5ceo


Ci permettiamo quindi, con la solità umiltà, di far notare al Bomba a Stelle e Strisce alcune cosette..

Caro Matteo, ma te la sei letta la proposta di legge del Reddito di Cittadinanza del Movimento 5 Stelle?…secondo noi NO, perchè altrimenti non faresti queste figure di merda mondiali. Sei un ignorante Matteo, e ora te lo spieghiamo…apri bene le orecchie:

Il reddito di cittadinanza non è una forma di assistenza sociale passiva, è invece esattamente l’opposto: si tratta di una forma di protezione sociale collegata direttamente al lavoro che impone obblighi precisi per il beneficiario.

Chi riceve il reddito deve:

  • Rendersi disponibile a lavorare e iscriversi presso i Centri per l’Impiego pubblici ovvero gli uffici della pubblica amministrazione che gestiscono il mercato del lavoro livello locale. Le madri o, in alternativa, i padri con figli minori di 3 anni, i disabili ed i pensionati sono esonerati da tale obbligo;
  • Iniziare, quando sia necessario, un percorso di formazione o di riqualificazione nonché iniziare un percorso di ricerca attiva di lavoro, accompagnato dagli operatori dei Servizi per l’impiego. Gli operatori si occuperanno di effettuare uno o più colloqui finalizzati alla certificazione delle competenze acquisite in ambito formale, non formale e informale, oltre che a rilevare gli interessi, le propensioni e le attitudini del beneficiario. Ciò al fine di consentire all’operatore un aiuto alla ricerca del lavoro quanto più possibile affine alle competenze del lavoratore;
  • Dimostrare di essersi attivato nella ricerca di lavoro(visite periodiche presso i Centri per l’impiego, frequentare corsi di formazione e di riqualificazione coerenti con le attitudini, gli interessi del lavoratore e orientati verso i settori in cui è maggiore la richiesta di lavoro qualificato, anche in base al territorio di appartenenza); *(A tal proposito nel disegno di legge vi è l’istituzione dell’Osservatorio nazionale del mercato del lavoro e delle politiche sociali, che avrà il compito di analizzare l’evoluzione del mercato dell’occupazione e delle politiche sociali, con particolare riferimento ai settori d’attività interessati al completamento della domanda di lavoro);
  • Offrire un piccolo contributo a favore della collettività, in funzione delle proprie competenze, in progetti sociali organizzati dal suo Comune non superiore a 8 ore settimanali. I pensionati ed i disabili sono esonerati da questo obbligo;
  • Comunicare tempestivamente qualsiasi modifica di variazione del reddito al Centro per l’Impiego. * La proposta di legge prevede un sistema misto pubblico/privato in cui i servizi pubblici per l’impiego hanno funzione centrale e di coordinamento. Le agenzie per il lavoro private dovranno obbligatoriamente comunicare ai servizi pubblici per l’impiego i dati in loro possesso e i posti vacanti in modo che l’incrocio della do-manda e dell’offerta di lavoro possa avvenire anche online utilizzando un sistema informativo unico. Ciò consentirà al chi cerca lavoro di poter selezionare e rispondere alle offerte anche con l’uso di un telefono cellulare.

A proposito, ti ricordi Matteo quando dichiaravi che il Reddito di Cittadinanza era “incostituzionale” e una “roba da furbi”?


ck0vlecvaaanoh5


Restaci in California Matteo, restaci…fallo per noi.

          Goldstein

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: