ROMANIA CHIAMA ITALIA, ITALIA RISPONDI? di Ilaria Ricci

ROMANIA CHIAMA ITALIA, ITALIA RISPONDI? di Ilaria Ricci

Da 6 giorni la Romania manifesta in piazza contro il decreto “salva-corrotti”.

screen-shot-2017-02-08-at-08-11-47

(clicca sull’immagine per andare all’articolo)


Anche dopo il ritiro dello stesso decreto i manifestanti hanno continuato le loro rimostranze scendendo in piazza in mezzo milione e accusando il governo di centro sinistra, di Sorin Grindeanu, di voler favorire politici e imprenditori sotto inchiesta per reati di corruzione, vanificando in tal modo la lotta alla corruzione dilagante nel paese balcanico. Secondo gli stessi manifestanti il ritiro del decreto sarebbe arrivato troppo tardi e il governo avrebbe perso ogni credibilità, quindi si deve dimettere.

Leggendo questa notizia, completamente ignorata dai TG nazionali italiani a favore di “Raggi in tutte le salse”, verrebbe da chiedersi dove erano i cittadini del belpaese dopo il 4 dicembre quando, a seguito di una sconfitta storica, un governo senza nessuna credibilità si è riciclato conferendo ancora più potere agli sconfitti e affermando di non poter permettere il voto per un pasticcio di leggi elettorali di cui è lo stesso artefice. Che valore ha in Italia la parola “corruzione” con il suo sessantesimo posto nel mondo?


Screen Shot 2017-02-08 at 08.14.02.png


unbenannt1512


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: